Nana Bianca, Startup, Imprese e altre cose ganze a Firenze

C'è chi le tappe le brucia e chi ama essere gambero 'inside'..
Facciamo quindi un salto indietro nel tempo e torniamo a Giovedì 9 Maggio 2013..

Siamo a Firenze dove, in occasione del Festival d'Europa, si è tenuto l'evento promosso da GiovaniSì "e-Skills Profiles. Agenda Digitale Europea. Nuovi profili professionali per il web e opportunità per enti pubblici e soggetti privati"..

Dopo le prime introduzioni da parte dei rappresentanti del progetto GiovaniSì, la parola passa a Sauro del Turco, Responsabile posizione di progetti di riuso e attuazione dell'Agenda Digitale in RTRT, Regione Toscana..
I dati della sua analisi non sono affatto incoraggianti, le parole ci sono ma senza i fatti si va poco lontano..ci vuole impegno e costanza, studio e ricerca, ascolto ed esperienza..
Il mondo del web è un mondo in continua evoluzione..
Un mondo che, in questo momento di crisi, è l'unico ad aver creato nuovi posti di lavoro, nuovi scambi economici, nuove aperture di mercato..
Eppure, alcune, forse troppe, attuali classi dirigenti sembrano non volerle vedere, ascoltare, incentivare..
Perché mentre ancora si discute sulla banda larga si, banda larga a mio figlio cresceranno i baffi in pancia..
Detto questo..
Restiamo fiduciosi..

Abbandonati date e promesse, vengono introdotti i vari eSkills Profiles grazie a Fabrizio Caccavello, dal 2005 iscritto alla International Webmasters Association Italia, associazione professionale riconosciuta leader mondiale nel fornire principi e certificazioni di formazione per le professioni in rete..
Sono 21 i profili professionali individuati ed elencati all'interno di questo link..
Durante l'intervento di Fabrizio, c'è stata un esempio che mi ha particolarmente colpita e che mi andava di condividere con voi: il collegamento del coworking moderno con quello in epoca medievale, di quando gli artigiani si riunivano nelle piazze per discutere dei vari problemi, per mettere insieme le varie idee, per realizzare qualcosa d'importante..
Oggi come allora, anche noi, attraverso il nostro piccolo coworking, ci ritroviamo, ogni giorno, nel nostro studio per unire le nostre forze, per imparare a crescere, per realizzare i nostri, i vostri progetti..

Dagli esempi pratici, voliamo nello spazio con Alessandro Sordi, co-founder dello shuttle Nana Bianca.. ..
"Spazio fisico e di rete come luogo di contaminazione delle idee e dei modelli di business è un elemento fondamentale nel processo di crescita e decollo delle nuove società"..
In parole povere..
Se avete un'idea, un progetto, un sogno vi basterà scriverlo su carta, o digitarlo su monitor; occhio però a non utilizzare più di 3 fogli/pagine..
A quel punto, Nana Bianca valuterà la vostra proposta sulla base di alcune parole chiave: passione, competenze, programmazione, impegno, determinazione..
Una volta stabilito il primo 'contatto', verrete 'incubati' per un periodo di 9/10 mesi.. Superato questa fase, sarete pronti per il decollo..
Per i più fifoni nessuna paura, al vostro fianco ci sarà sempre la vostra 'Nana Bianca', quella stella piccolissima, quasi invisibile, capace, tuttavia, di aiutarvi e guidarvi nel ritrovare sempre la giusta 'scia'..

Salutiamo lo spazio e ritorniamo a terra, attraverso la testimonianza diretta di sei giovani startupper:

Si parte dalle ragazze fiorentine di Buru Buru - La creatività ha valore star-up, che si occupa dello sviluppo di una piattaforma e-commerce, incentrata sulla vendita di prodotti d'artigianato contemporaneo/innovativo made in Italy di alta qualità e con particolari caratteristiche, riguardanti la creatività e l'ecosostenibilità.. 
Attraverso la loro solarità, determinazione e soprattutto il loro contagiante entusiasmo, le ragazze di Buru Buru vi guideranno in un mondo pieno zeppo di oggetti realizzati, tutti a mano, da ragazzi/e che amano sognare a colori..


Due anni fa, all'interno di un garage, quattro moderni Peter Pan (due sviluppatori, un grafico, un sound designer/video maker), decisero che non c'era più tempo per aspettare.. Iniziarono, così, a spruzzare un po' di polvere magica sui loro progetti..
Riuscirono a volare e sbarcarono, in poco meno di qualche mese, sul pianeta di nome "Balzo" (start-up nata per sviluppare giochi e applicazioni di gamification per mobile e non solo..)


UniRex, star-up che si occupa di ITC, in particolar modo, negli ultimi tempi si è focalizzata sul social proximity marketing, attraverso lo sviluppo di un'applicazione basata sulla condivisione di post/tweet su mappa per dare maggior risalto al contesto in cui ci troviamo..
Attraverso la mappa interattiva di UniRex, infatti, potremo facilmente individuare quali sono gli argomenti di tendenza, gli eventi e le discussioni di maggior interesse presenti in città/paese..


  JotUrl è un 'accorciatore' di Url (indirizzo web) capace di generare QRcode/Rfide code e Smart Code in grado di misurare le metriche delle campagne di marketing offline (carta, affissione, tram, TV)..
Il valore aggiunto di questa start-up è affidato ad uno dei migliori amici dell'uomo, tale watchdog, il quale è stato programmato per avere, in qualsiasi momento, "tutto sotto controllo"..
Per chi volesse, esiste anche una versione free del servizio, che permette di usare link abbreviati per poterli inviare ai propri amici, condividerli sui social media e, per produrre i propri QRcode su bigliettini da visita, adesivi, inviti, ecc..


Effective Knowledge: 7 ricercatori, che dopo 10 anni e più di ricerca internazionale, hanno deciso di dare vita ad una vera e propria società basata su 'tutto ciò che sta dietro ad un sito web'..
Attraverso tecnologie di backoffice, vengono raccolte tutte le informazioni distribuite sulla rete e, con strumenti di calcolo semantico, capaci di capirne i vari significati, vengono riorganizzate e messe a disposizione delle aziende interessate..


Arrivato in ritardo ma per giusta causa (partita della Fiorentina) Davide ci racconta con grande entusiasmo l'esperienza della sua Commit Software, start-up sviluppatrice di software, hardware e applicazioni in grado di aiutarci a tenere sempre il controllo della situazione sui nostri dati..
Quattro ragazzi, quasi tutti ingegneri, grandi esperti di 'cose incasellate' sono alla ricerca di persone in grado di collegare la parte dei contenuti a quelle delle informazioni.. Tecnica e pratica, matematica contro irrazionalità..
A buon intenditori poche parole..

Prima di andare via scambio quattro chiacchiere con Fabrizio Caccavello..
Le domande sono troppe e le risposte purtroppo sono limitate al contesto in cui viviamo..
I margini per crescere in questo mondo ci sono tutti..adesso però tocca a noi utilizzare pancia, voce e sangue in vena per ritagliarci anche solo un piccolissimo pixel in questo oceano chiamato web.

Chiara

Post più popolari