Design Flat contro Design Realistico

C'è uno scontro che sta andando avanti da un po' di tempo a questa parte nell'ambito del Design. 

È uno scontro decisamente singolare, ed è sotto gli occhi di tutti.
Di cosa parlo? Della sfida tra Flat e Realistico.




Giusto per fare le presentazioni a chi non segue troppo l'ambiente del Web Design, per Flat Design s'intende quello stile molto lineare, pulito e essenziale di design che negli ultimi due anni ha preso molto campo nel Web e anche sui nostri smartphone, inizialmente grazie a Windows Mobile e poi tramite Android e iOs 7 per iPhone.
Per Design Realistico invece si intende uno stile che ricalca la realtà (anche conosciuto come "Skeuomorfico"), precedentemente molto in voga grazie a Microsoft e soprattutto alla Apple, che faceva di questo stile il suo cavallo di battaglia (anche se è stata quest'ultima a invertire poi la tendenza, agli occhi dell'utente medio).

Ma dato che entrambi questi stili hanno pro e contro, invece di verificarsi un semplice passaggio di trend (come spesso accade nell'ambito del Design), è iniziato uno "scontro" sul web tra chi vede un approccio migliore e più potenzialità in un caso e chi le vede nell'altro. Come si traduce nel mondo "reale"? Semplice: da una parte il vistoso cambio di rotta Apple, passata dal vecchio approccio massicciamente Skeuomorfico all'attuale stile Flat, ha segnato il passaggio della moda dal vecchio al nuovo stile, rendendolo molto appetibile a eventuali clienti in cerca di un look "fresco". Dall'altra, invece, l'approccio più istintivo con il realismo ha rafforzato l'opinione che lo Skeuomorfismo sia il modo più facile rendere fruibile un prodotto digitale a chi non è un Nativo Digitale.

Ma quali sono effettivamente i pregi e i difetti di questi due stili? Eccovi una breve lista dei punti salienti:


Design Realistico:



Pregi:

  • Facilità d'utilizzo: grazie all'associazione istintiva tra forma e modalità d'utilizzo, l'utente è facilitato nel capire come interagire col Design Skeuomorfico. Questo inoltre assicura al designer che l'utente finale non abbia problemi a comprendere lo scopo di un'applicazione.
  • Bell'aspetto: essendo questo tipo di Design, a livello estetico, una riproduzione iper-realistica di oggetti di tutti i giorni, permette al designer di conferire agli elementi grafici un aspetto raffinato e gustoso che attira facilmente gli utenti.

Difetti:

  • Grandi dimensioni: a causa di vari accorgimenti necessari a rendere la parte estetica del Design Skeuomorfico così attraente e verosomigliante alla vista, le dimensioni dei file diventano molto grandi e ne risentono sia le prestazioni dei Siti Web che quelle dei cellulari o dei computer che utilizzano applicazioni con questo tipo di Design.
  • Tempi: i tempi rischiano di essere un problema quando si parla di Design Skeuomorfico, sia intesi come tempi di realizzazione che come "tempi che corrono". La creazione di grafiche Skeuomorfiche richiede più tempo rispetto a quelle Flat, e questo tipo di Design rischia, in alcuni casi, di risentire delle mode del momento e risultare un po' datato quando visto a posteriori.


Design Flat :


Pregi:

  • Riduzione dei Tempi di Caricamento: grazie alla leggerezza dei file grafici e alla possibilità di poter riprodurre in formato vettoriale o in codice css gran parte delle illustrazioni, il Design Flat permette di ridurre i tempi di caricamento delle pagine web, a volte anche drasticamente.
  • Aspetto Affidabile: essendo questo un tipo di Design molto moderno e lineare, il Flat aiuta a donare un senso di affidabilità al prodotto finale.

Difetti:

  • Usabilità: a causa della semplicità delle forme e alla ridotta palette di colori solitamente utilizzati in questo tipo di design, può risultare più difficile per l'utente distinguere l'importanza dei vari elementi sulla pagina, portandolo a non comprendere immediatamente l'utilizzo di una determinata applicazione.
  • Efficacia: Data la semplicità implicita di questo tipo di approccio al design, alcuni tipi di messaggi come la lussuosità di un prodotto o la sua ricercatezza possono essere più difficili da trasmettere che non con il Design Realistico.


In Conclusione:

Considerati i punti sopra esposti, chi vincerà questa sfida secondo voi? La risposta potrebbe forse stupirvi, perché non vincerà nessuno dei due!
Ma mi spiego meglio: è più che normale "parteggiare" per uno o per l'altro approccio, ma entrambi hanno punti forti e punti deboli, e risolvono problemi differenti in maniera ugualmente efficace, risultando validi alleati quando usati nel giusto ambito. E anche insieme, se combinati a dovere.
Perché, alla fine di tutto, le mode passano, ma il design resta!

Post più popolari