Drink Different World Tour 12' - Consigli sull'uso del flash esterno

Eccoci ancora una volta a raccattare i pezzetti della bellissima serata del 09 Settembre, organizzata dagli amici della Drink Different a Quarrata (PT) presso la tenuta La Querciola. Quando ho il piacere di lavorare all'aperto posso solo dire che mi sento decisamente felice, ammetto che soffro molto gli spazi chiusi (più che altro la mia Canon) e a volte mi rendo conto che se non mi diverto la qualità delle foto, o per meglio dire l'energia, viene decisamente meno. Fortunatamente questo non è il caso e quindi sono ben felice di darvi un'anteprima delle foto (più di 400) che consegnerò a breve ai ragazzi dello staff. 

Mi sono divertito a fare una sorta di "best of" giusto per passare un po' di tempo nella post produzione che purtroppo porta via tantissimo tempo. Nonostante a prima vista sembrerà che abbia usato i soliti 2 o 3 filtri da me preparati ad HOC, in realtà devo confessare (e che confessione!) che mi piace ritoccare anche minimamente ogni singola foto. Specialmente per quanto riguarda il Crop. Diceva Robert Capa, uno dei più grandi fotografi mai esistiti "Se le vostre foto non sono abbastanza buone, non siete abbastanza vicino."

Se siete interessati alla fotografia, provate con un semplicissimo esercizio. Aprite la vostra foto fresca fresca e con il visualizzatore di foto di Windows o Mac (o Ubuntu ò_ò) ingrandite la foto prendendo come punto di riferimento la via di fuga (che vi ricordo è ben diversa dal soggetto della foto, diciamo che è il punto in cui l'occhio "termina" di guardare la foto). Non sarà un esercizio incredibile ma sicuramente potrebbe aiutarvi a costruire un po' l'occhio sul taglio della foto. Ovviamente se avete dimestichezza con programmi di editor usate quelli per sperimentare anche tagli diversi, la parola d'ordine è comunque PROVARE! PROVARE! PROVARE!

Ora che vi ho stressato con queste cose, passiamo al "Best Of" della serata, dopo di ché vi ristresserò nuovamente con un consiglio spassionato sull'uso del flash esterno e del diffusore.

CATEGORIA SALTI:

Qui ne ho dovuti prendere 5 perché oggettivamente sono gli scatti più spettacolari, ecco la mia personale selezione anche se devo ammettere che ce c'è almeno un'altra decina decisamente stravaganti:

Questa è forse la numero uno, più che altro perché
la spontaneità della caduta è notevole
Un'esplosione in piena regola
C'è chi ci ha preso gusto e si divertiva così!
Anche questa è una delle mie preferite, il motivo è il contrasto espressivo
tra gli amici e la "vittima"
Per fare questo o si è bevuto abbastanza
oppure si è bravi e si è bevuto abbastanza

CATEGORIA OCCHI PIÙ BELLI :

"Gli occhi molto belli sono insostenibili, bisogna guardarli sempre, ci si affoga dentro, ci si perde, non si sa più dove si è."

La signorina sulla sinistra ha strameritato questa citazione di Elias Canetti 
che ho riportato qui sopra


CATEGORIA IL PIÙ' DRINKATO/DRINKATA: 

Non è semplicemente il contest di chi ha bevuto di più ma di chi si è fatto beccare con la faccia che farebbe pensare a quello

Beh, direi che c'è poco da dire sul mio amico Tommy.

A pari merito, e non potevo esimermi dal farlo: Lui!

Per la categoria femminile alla fine ho optato per
l'accoppiata salto + spogliarello + espressione drinkosa


IL GRUPPO PIÙ' DINAMICO:  

Questa è stata la scelta più ardua, c'erano un sacco di gruppi di persone mega sgargianti alla festa, alla fine ho scelto quelli che rimbalzavano di più...

Da notare l'equilibrista sulla sinistra...


IL PIÙ' ORIGINALE:  

In tanti erano vestiti in modo particolare ma visto che lui mi ha chiesto di fargli almeno dieci foto, gli consegno volentieri la corona del più originale!

Giudicatemi anche "fuori dal mondo" ma ammetto di non sapere cos'è
il Pulcino Pio (e ho paura di saperlo) o perlomeno non ho mai visto il famigerato video o qualunque cosa faccia. Comunque il muccone mi pareva degno di essere citato, ah, è un toro, scusate!

LA MIA FOTO PREFERITA:  

Riprendo le mie piccole velleità artistiche e vi faccio vedere qual è la mia foto preferita, considerando che fare foto artisticamente belle in discoteca, o comunque in locali all'aperto è assai complicato, detto questo, la foto scelta mi pareva abbastanza evocativa

Mi piace la messa a fuoco solo sui capelli della ragazza
Mi piace l'espressione di lui che si fa carico della felicità di lei
Mi piace la post produzione usata perchè la sovraesposizione a volte fa bene
Mi piace e basta.

THE END

Ecco qua, ho fatto il mio elenchino dei favoriti e ora mi appresto a darvi due link, il primo è Flickr dove ci troverete altre 18 foto che mi son piaciute della festa e il secondo è il profilo Facebook dei ragazzi della Drink Different dove ci troverete tutte, ma proprio tutte, le foto scattate.

Chiedo scusa a chi non è stato fotografato ma quando siete così tanti dovete venirmi a cercare! e ripeto: LE FOTO SONO GRATIS!!!

PARLIAMO DI FLASH ESTERNO E DIFFUSORE:

Vi avverto subito che non è mia intenzione fare una lezione lunga, incomprensibile o particolarmente tecnica. Il mio è un semplice consiglio casereccio per aiutarvi a gestire al meglio le facce completamente imbiancate dal flash e prive di profondità. 

Premetto che a volte l'effetto è gradevole e io stesso lo ricerco o lo risalto con la post produzione ma è sempre bene dividere un effetto voluto da un effetto che ci siamo ritrovati casualmente. Vi dirò brevemente come comportarsi nel caso in cui non abbiate a disposizione un flash esterno da montare su reflex et simila.

Come potete notare, le foto scattate con il Fisheye risultano molto più bruciate rispetto alle altre, questo perché ho usato due macchine diverse in modo da non dover cambiare obiettivi, batterie e schede di memoria. Una sorta di reporter di guerra insomma... Comunque la macchina che aveva montato il Fisheye non disponeva di flash esterno, anche perché avrei rischiato di ritrovarmi molto sbilanciato nel fare la foto, con un peso di un paio di chili per entrambe le mani, il che sarebbe sicuramente da evitare visto il continuo movimento da parte mia.

La soluzione economica al diffusore (uno schermo di plastica opaca che si può estrarre, sovrapponendolo al vetro del flash) è un banalissimo bicchiere di plastica (non si dice bicchiere di carta!) che dovete semplicemente tagliuzzare sui bordi per incastrarlo e posizionarlo sopra il flash, da legare probabilmente con un elastico. Così facendo la luce del flash sarà depotenziata ma anche decisamente più morbida!
Controindicazioni?

Non lo fate se qualcuno vi paga o se ci sono tante persone che "valutano" il vostro lavoro perché direi che è decisamente poco professionale.

Il diffusore è consigliabile usarlo quando si scatta da molto vicino, mentre per gli scatti più distanti (dipende sempre fin dove arriva il vostro flash) potete tranquillamente farne a meno.

Fine del consiglino! Alla prossima!

Filippo



Post più popolari