Le migliori risorse gratuite per imparare a lavorare sul web

Codecademy & Gibbon

Se cercate risorse online gratuite per imparare a lavorare sul web in ogni suo aspetto, principianti o esperti che siate, ecco qua un piccolo articolo su due siti fra i migliori della rete.
Quel che si sa non è mai troppo: knowledge is power!

codecademy logo | gibbon logo


CODECADEMY


Codecademy è una piattaforma interattiva online che offre lezioni gratuite di programmazione in 6 linguaggi differenti: si parte dai più comuni linguaggi di markup, HTML e CSS, fino ad arrivare ai linguaggi di programmazione come JavaScript, PHP, Python e Ruby.
Ogni utente ha un profilo personale dove collezionare e far mostra dei badges che guadagna completando gli esercizi, e inoltre il sito dispone di una funzione di tracking del punteggio totale e giornaliero dell'utente. Per ogni corso ci sono forum, feedback e glossari.
Nell'ottica dell'"everybody has something to teach", ogni utente può, in più, creare e pubblicare il proprio corso, mettendolo a disposizione degli altri.
A mio avviso, il punto di forza di questi tutorial consiste nell'interfaccia pratica e immediata degli esercizi, divisi in sezioni, capitoletti e sottocapitoletti.

La schermata di un esercizio del tutorial jQuery su Codecademy
Tre colonne, niente di più:

  • a sinistra, la spiegazione tecnica dell'argomento e le istruzioni per fare l'esercizio
  • nel centro, un editor con tante pagine quante quelle che servono al fine dell'esercizio
  • a destra, una preview del risultato, che può essere visionato anche a schermo intero
Leggi, impara, ripassa, scrivi righe e righe di codice, poi clicca sul pulsante azzurro "Save & Submit Code" per avere la correzione dell'esercizio; se tutto va bene, passi felice all'esercizio successivo. La spuntina verde in alto a sinistra significa che sei stato bravo e che il tuo codice era perfetto.
Semplice, no?


GIBBON


Gibbon ha dalla sua parte anche un nome bellissimo. D'altronde, cos'altro è l'uomo se non è una glabra scimmia (che in passato è stata) più curiosa delle altre?
L'immagine di default dei profili su Gibbon (io penso proprio che lascerò questa)

Il principio di Gibbon è molto semplice:

  • dopo aver creato gratuitamente un account personale, che tiene traccia della nostra attività tramite punti e badges, dalla fornitissima library si scelgono i corsi a cui siamo interessati, sfogliandoli per popolarità o novità oppure per macro-argomenti (Design, Programming, Startups, Marketing); i corsi sono inseriti sia dagli sviluppatori di Gibbon sia dagli utenti (esattamente come per Codecademy)
  • successivamente si imposta il tempo che vogliamo dedicare all'apprendimento: 10 / 20 / 30 minuti al giorno / settimana
  • cosa fa per te Gibbon? Ogni giorno o ogni settimana, ci ricorda con una mail che la nostra "playlist for learning" ci sta aspettando; gli articoli scelti da Gibbon provengono, ovviamente, dai corsi che abbiamo scelto, e il tempo di lettura complessivo per la playlist corrisponde a quello che abbiamo impostato da dedicare allo studio. Se troviamo un articolo che non ci interessa, possiamo saltarlo e questo sarà automaticamente sostituito da un altro di pari "peso". Ovviamente, se ci sentiamo degli stakanovisti o se vogliamo fare un po' i secchioncelli, una volta finita la playlist del momento possiamo generarne di nuove all'infinito
Le playlist di Gibbon non sono tutorial interattivi, sono articoli, lezioni, riflessioni, link a risorse di qualunque tipo. Un tipo di materiale diverso, dunque, da Codecademy, ma ugualmente utile e potente. Se usati in combo poi...

Hugs & Pugs

Post più popolari